Lobaria pulmonaria il lichene medicinale utile alle difese del nostro organismo, mal di gola e problemi digestivi

Emolliente e lenitivo sulla mucosa orofaringea e tono della voce. Migliora le difese del nostro organismo e la funzione digestiva. Tutte le proprietà e i benefici in erboristeria della Lobaria pulmonaria (L.) Hoffm.

di Francesco Marino

Lobaria pulmonaria (L.) Hoffm. è un lichene folioso, epifita appartenente alla famiglia delle Lobariaceae.
Dal tallo foglioso, di medie e grandi dimensioni ad alghe verdi, si presenta caratterizzato da creste al margine, dal colore verde brillante, dal colore bruno verdastro-chiaro da secco. La faccia inferiore del tallo si presenta con una fitta e fine peluria.

I licheni rappresentano uno straordinario esempio di simbiosi mutualistica. Inclusi nel regno dei funghi, classificati attualmente sulla base della loro componente fungina, le caratteristiche morfologiche non descrivono un solo organismo, nel senso classico del termine, essendo una simbiosi tra organismi diversi.
Il tallo nei licheni, indica il corpo”(notoriamente noto con il nome di lichene).  Nei licheni il tallo si origina da due corpi cellulari in simbiosi:
un fungo, detto micobionte, che fornisce gli enzimi digestivi per compiere le reazioni metaboliche; 
un’alga, detta fotobionte, che consente la fotosintesi.
Il rapporto associativo tra fungo, alga e/o cianobatteri porta a definire i licheni “specializzati nutrizionalmente”.

La droga della specie officinale è rappresentata dal tallo.

Presente nelle regioni montuose di Europa, Nord America, Africa e Australia. E’ presente, ma rara in tutta Italia. Specie molto sensibile all’inquinamento atmosferico, risulta estinta in tutta la pianura padana. Il suo habitat è caratterizzato dalle cortecce di latifoglie, muschi in boschi umidi fino ai 1500 -1700 mt.
I licheni sono utili bioindicatori, utilizzati nel biomonitoraggio ambientale, rappresentano importanti testimoni per il controllo dell’inquinamento atmosferico. In un’area inquinata non vi è presenza di licheni. E’ stato dimostrato che la tossicità provocata dagli inquinanti ambientali ai licheni risulta nociva anche per noi esseri umani.

Le caratteristiche forme del tallo a lobi rappresentano il “segno” caratteristico della specie, richiamando la forma dei lobi polmonari. Proprio in questo, seguendo l’antica “Dottrina delle Signature” se ne comprese in tempi lontani l’utilizzo per curare le malattie dell’apparato respiratorio.
Utilizzata nella medicina tradizionale europea nel trattamento di malattie respiratorie, come tonico e stimolante, ad uso topico in caso di infezioni fungine, antisettico e cicatrizzante.

Etimologia

Lobaria: In riferimento alla presenza del tallo a lobi.

pulmonaria: il tallo a lobi ricorda la forma dei lobi polmonari. Utilizzata per la cura delle malattie a cura dell’apparato respiratorio.

Proprietà

Le molecole bioattive presenti nel tallo di Lobaria pulmonaria (L.) Hoffm. costituiscono il profilo metabolico della specie caratterizzato dalla presenza di composti fenolici quali: depsidi (acido giroforico), depsidoni (acido norstictico, acido stictico), dibenzofurano e acido pulvinico.

Utile nel rafforzare le naturali difese del nostro organismo, emolliente e lenitivo sulle infiammazioni della mucosa orofaringea, rappresenta un rimedio naturale per il trattamento delle malattie da raffreddamento, specie nel mal di gola, in grado di riportare alla normale funzione il tono della voce.

Antiossidante, bechico ed espettorante, tradizionalmente utilizzato nel trattamento delle funzioni polmonari e respiratorie, ridona fluidità delle secrezioni bronchiali.

Antinfiammatorio, l’estratto del tallo è utile al miglioramento della funzione digestiva, utilizzato nel trattamento di ulcere, infiammazioni dello stomaco e blando lassativo.

Formulazioni Erboristiche

I principali preparati erboristici derivati dalla specie Lobaria pulmonaria (L.) Hoffm. sono:

  • Decotto: (si utilizza il taglio tisana del tallo);
  • Tintura madre (macerato idroalcolico del tallo);
  • Sciroppo (soluzioni di più licheni e piante con aggiunta di zucchero);
  • Compresse (formulazioni erboristiche da estratto secco del tallo);

Lobaria tra storia e curiosità

Nella tradizione popolare viene chiamata polmone di quercia.

E’ uno dei licheni più sensibili all’inquinamento atmosferico.

Dalla macerazione in alcool si può ottenere una grappa.

La specie risulta estinta in tutta la pianura padana

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Entra subito nella community di benessererboristico.it!
Riceverai:
• "Sentieri di Benessere": tra temi, voci e righe di benessere, lo spazio di incontro e confronto in collaborazione ad una fitta rete di professionisti, dedicato alle tematiche, agli aspetti e alle caratteristiche che si muovono dietro il benessere.
• I nuovi articoli del mio blog, direttamente nella tua casella email.
• Le date dei nuovi Corsi di Formazione.
• Anteprime e Novità per il tuo benessere naturale.

Bibliografia

Antonio G. González; Jaime Bermejo Barrera; Elsa Ma Rodríguez Pérez; Consuelo E.Hernández Padrón (1994). Depsidones from Lobaria pulmonaria and their chemotaxonomic importance. , 22(6), 583–586. doi:10.1016/0305-1978(94)90070-1 

Atalay, Fadime; Odabasoglu, Fehmi; Halici, Mesut; Cakir, Ahmet; Cadirci, Elif; Aslan, Ali; Aydin Berktas, Ozlem; Kazaz, Cavit (2015). Gastroprotective and Antioxidant Effects of <i>Lobaria pulmonaria</i> and Its Metabolite Rhizonyl Alcohol on Indomethacin-Induced Gastric Ulcer. Chemistry & Biodiversity, 12(11), 1756–1767. doi:10.1002/cbdv.201400432 

Basak Karakus; Fehmi Odabasoglu; Ahmet Cakir; Zekai Halici; Yasin Bayir; Mesut Halici; Ali Aslan; Halis Suleyman (2009). The effects of methanol extract of <em>Lobaria pulmonaria</em>, a lichen species, on indometacin-induced gastric mucosal damage, oxidative stress and neutrophil infiltration. , 23(5), 635–639. doi:10.1002/ptr.2675    

Bidussi, Massimo; Goward, Trevor; Gauslaa, Yngvar (2013). Growth and secondary compound investments in the epiphytic lichens <i>Lobaria pulmonaria</i> and <i>Hypogymnia occidentalis</i> transplanted along an altitudinal gradient in British Columbia. Botany, 91(9), 621–630. doi:10.1139/cjb-2013-0088 

Fehmi Odabasoglu; Ali Aslan; Ahmet Cakir; Halis Suleyman; Yalcin Karagoz; Mesut Halici; Yasin Bayir (2004). Comparison of antioxidant activity and phenolic content of three lichen species. , 18(11), 938–941. doi:10.1002/ptr.1488 

H. Süleyman; F. Odabasoglu; A. Aslan; A. Cakir; Y. Karagoz; F. Gocer; M. Halici; Y. Bayir (2003). Anti-inflammatory and antiulcerogenic effects of the aqueous extract of Lobaria pulmonaria (L.) Hoffm.. , 10(6-7), 552–557. doi:10.1078/094471103322331539    

Modenesi P. 2015, Il sapore e il colore dei licheni – Una guida agli usi, Genova University Press, Edito da De Ferrari Comunicazioni S.r.l.

I contenuti in questo articolo sono presentati a solo scopo informativo, non sostituiscono il rapporto diretto tra medico e paziente e in nessun caso possono costituire la diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Prima di assumere un integratore alimentare o un farmaco consultare sempre un medico o uno specialista. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito all’uso che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate nell’articolo stesso.

Potrebbero interessarti anche:

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies. Consulta la Cookie Policy Completa.
AccettaRifiutaPersonalizza
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy