Origanum_majorana_L._plant_benessererboristico.it_dott._Francesco_Marin

Maggiorana: aromatico equilibrio tra cucina e salute

L’azione antimicrobica e antiossidante, l’efficacia sinergica nel trattamento dell’insonnia, l’attività sul sistema digerente. Proprietà, benefici e usi dell’olio essenziale dell’Origanum majorana L.

di Francesco Marino

“Abitator del colle di Elicona,
discendente di Urania, che allo sposo
la delicata vergine trascini,
Imeneo Imene noi t’invochiamo,
Imene Imeneo noi t’invochiamo,
col fior dell’olezzante maggiorana
soavemente le tue tempie cingi,
il velo color fiamma prendi, e qua
qua lieto vieni, il dorato sandalo
al bianco piè portando;…”


(Carme 61, Gaio Valerio Catullo)

Origanum majorana L. è una pianta perenne suffruticosa appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.
La pianta alta 20÷50 cm, presenta un fusto eretto e ampiamente ramificato dal colore verde cenere e tomentoso alla base, che, man mano ci si avvicina alle sommità ramificate muta ritrovandolo glabro.
Le foglie piccole, ovate dal margine intero, disposte in modo opposto presentano la superficie del dorso di colore biancastro per la presenza di peluria.
Da Giugno a Settembre si presentano i fiori dal colore bianco o porpora riuniti in densi spicastri terminali.


La droga della specie officinale è rappresentata dalle foglie e dalle sommità fiorite.
Originaria dell’Africa Settentrionale e dell’Asia, l’habitat naturale della specie è rappresentato da campi incolti e sentieri dai 0 ai 1400 mt. La si rinviene occasionalmente in tutto il territorio italiano dove viene ampiamente coltivata come pianta aromatica.


Dalle spiccate proprietà terapeutiche, la specie, dal caratteristico odore forte, penetrante e aromatico era conosciuta già in epoca classica e romana dove rappresentava insieme a Valeriana, Oppio, Cannella, Calamo, Zafferano, Mirra, Iperico, Miele e carne di vipera uno degli ingredienti principale per la creazione della Teriaca, un antidoto preparato secondo l’osservazione degli astri e per questo dotato anche di virtù magiche, utilizzato contro la tosse, i dolori, le infiammazioni dello stomaco, i veleni, considerato la panacea contro tutti i mali.


Origanum majorana L. rappresenta uno dei rimedi curativi medicina popolare araba utilizzata nel trattamento di febbre, mastiti al seno, asma, riniti allergiche, mal di stomaco, indigestioni, mal di testa, vertigini, raffreddori, tosse, e disturbi nervosi.


Dalle note virtù terapeutiche e la fragranza aromatica, la pianta rientra da secoli nei ricettari, utilizzata per condimento in cucina per insaporire piatti a base di carni, pesce, verdure, insalate e minestre.
Rispecchiando l’effettiva efficacia e l’importante ruolo che le piante aromatiche hanno svolto nella dieta quotidiana dei popoli e il valore nutraceutico nel loro consumo.

Etimologia

Origanum: dal greco ὄρος óros monte e da γάνος gános bellezza vistosa, piacere: splendore del monte;

majorana: dal greco ἀμάρᾰκον amárakon, una pianta aromatica citata da Teofrasto e Dioscoride;

Proprietà

Antibatterico, antimicotico, antiossidante le foglie e le sommità fiorite dell’Origanum majorana L. presentano attività stimolanti del tratto gastrointestinale, tonici, carminativi, diaforetici, ipoglicemizzanti, diuretiche.


L’efficacia terapeutica delle foglie e delle sommità fiorite è attribuita alla presenza di molecole bioattive nel profilo metabolico quali: flavonoidi, tannini, idrochinoni, glicosidi fenolici e olio essenziale caratterizzato dalla presenza di terpin-1-en-4-olo, α-terpinolo, sabinene, linalolo.

Le proprietà antisettiche e antibatteriche fanno dell’Origanum majorana L. un valido rimedio naturale nel trattamento da infezioni date da Aspergillus niger, Fusarium solani, Bacillus subtilis, Bacillus anthracis, Proteus vulgaris, Salmonella stanley, S. newport, Streptococcus agalactiae, S. guneus e Aspergillus fumigatus.

Utilizzata per favorire le funzioni digestive, la pianta trova impiego nel trattamento dell’ eliminazione dei gas intestinali.
Coadiuvante nella fisiologica funzione respiratoria nel permettere la fluidità delle secrezioni bronchiali.

L’effetto sinergico dell’olio essenziale in associazione con altri oli essenziali quali: Lavandula angustifolia Mill, Pelargonium graveolens L’Hér., e Ocimum basilicum L. risulta efficace nel trattamento e nei sintomi di insonnia e stress.

Formulazioni Erboristiche

I principali preparati erboristici derivati dalla specie Origanum majorana L. sono:

  • Decotto: (si utilizza il taglio tisana delle foglie e delle parti aeree);
  • Tintura madre (macerato idroalcolico delle foglie e delle parti aeree fresche);
  • Compresse (formulazioni erboristiche da estratto secco delle foglie e delle parti aeree);
  • Olio Essenziale (distillato della pianta fresca);

Nota: L’olio essenziale di Maggiorana è caustico e irritante per le membrane e le mucose, è estremamente importante diluire il contenuto prima della somministrazione sia interna che esterna. L’olio essenziale non deve mai venire a contatto con gli occhi perché possono causare gravi irritazioni. Nell’impiego degli oli essenziali devono sempre essere prese in considerazione solo essenze purissime, nel caso del Maggiorana prendere in considerazione la chemiotassonomia. Prima di ogni trattamento rivolgersi al proprio medico o specialista.

Maggiorana tra storia e curiosità

Nel periodo classico era considerata simbolo della felicità.

La specie può essere confusa con Origanum onites L. così detto Origano Siciliano spontaneo solo in Sicilia.

Majorana hortensis Moench, Majorana majorana H. Karst., nom. illeg., Majorana ovalifolia Stokes, nom. illeg., Majorana vulgaris Gray, nom. illeg., Thymus majorana (L.) Kuntze sono tutti sinonimi di Origanum majorana L.

“…Sembra che in certi villaggi d’Irlanda si porti ancora in giro, il 1° maggio, un cerchio inghirlandato di sorbe e di maggiorana, con due palle appese al centro….” La pianta era utilizzata nei culti degli spiriti arborei.

Frazer J.G., Il ramo d’oro (The Golden Bough), Volume primo, traduzione di Lauro de Bosis, introduzione di Giuseppe Cocchiara, 1973 Editore Boringhieri SpA.

La Maggiorana è uno degli ingredienti utilizzati nella preparazione del Vermut.

Condividi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Newsletter_benessererboristico
Entra subito nella community di benessererboristico.it e ricevi:
• "Sentieri di Benessere": tra temi, voci e righe di benessere, lo spazio di incontro e confronto in collaborazione ad una fitta rete di professionisti, dedicato alle tematiche, agli aspetti e alle caratteristiche che si muovono dietro il benessere.
• I nuovi articoli del mio blog, direttamente nella tua casella email.
• Anteprime e Novità per il tuo benessere naturale.

Acta Plantarum, 2007 in avanti – Progetto open source finalizzato allo studio della Flora spontanea d’Italia. Disponibile on line 11/10/2019: http://www.actaplantarum.org/.

Ciufegni S. 2012, Le poesie di Catullo, Editore: Youcanprint, 2012, ISBN           8867514083, 9788867514083.

Deshmane D. N. et all 2007, ANTICONVULSANT EFFECT OF ORIGANUM MAJORANA L., Pharmacologyonline 1: 64-78 (2007).

Frazer J.G., Il ramo d’oro (The Golden Bough), Volume primo, traduzione di Lauro de Bosis, introduzione di Giuseppe Cocchiara, 1973 Editore Boringhieri SpA.

García-Beltrán JM and Esteban MA. Properties and Applications of Plants of Origanum Sp. Genus. OPEN SM J Biol. 2016;2(1):1006.

Hafez A. A. et all 2012, Physico-Chemical and Sensory Properties of Cakes Supplemented with Different Concentration of Marjoram, Australian Journal of Basic and Applied Sciences, 6(13): 463-470, 2012, ISSN 1991-8178.

Jezdic Z. et all 2018, Influence of Aromatherapy on Alleviation of Insomnia Symptoms, Complementary and Alternative Medicine: Open Access, Jezdic Z, et al. Com Alt Med: CAM-103, doi: 10.9016/CAM-103/10000103.

Joshi B. et all 2008, Antibacterial Property of Different Medicinal Plants: Ocimum sanctum, Cinnamomum zeylanicum, Xanthoxylum armatum and Origanum majorana, KATHMANDU UNIVERSITY JOURNAL OF SCIENCE, ENGINEERING AND TECHNOLOGY VOL. 5, No. I, JANUARY, 2009, pp 143- 150.

Leeja L. et all 2007, Antimicrobial activity of methanol extract of Origanum majorana L. (Sweet marjoram), Journal of Environmental Biology, January 2007, 28(1) 145-146 (2007).

Manouchehri N. et all 2019, A Comparison of the Anxiolytic and Hypnotic Effects of Origanum majorana Essential Oil and Alprazolam in Male Mice, Herbal Medicines Journal, 2019; Vol. 4, No. 1:18-26, ISSN: 2538-2144.

Olfa B. et all 2016, Chemical content, antibacterial and antioxidant properties of essential oil extract from Tunisian Origanum majorana L. cultivated under saline condition, Pak. J. Pharm. Sci., Vol.29, No.6, November 2016, pp.1951-1958.

I contenuti in questo articolo sono presentati a solo scopo informativo, non sostituiscono il rapporto diretto tra medico e paziente e in nessun caso possono costituire la diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Prima di assumere un integratore alimentare o un farmaco consultare sempre un medico o uno specialista. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito all’uso che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate nell’articolo stesso.

Potrebbero interessarti anche: